Lo sguardo della maschera

Psicanalisi e Arte poetica

Luigi Burzotta

Armando Editore

 

 

Una donna singolare – dall’enigmatica Penelope, alla perturbante Gertrude, dall’ambigua Biondetta di Cazotte, alla Donna fatale di Pirandello, dalla Dama dell’Uomo dei Topo alla donna angelicata di Dante, passando per le toccanti eroine di Claudel – da una parte, e la figura di un padre – che sia quella del burbero Principe del Manzoni, dell’orrido Turelure, del Padre dell’Uomo dei Topi o del collerico Stefano Pirandello – dall’altra, si alternano e a volte s’incrociano nei vari capitoli di questo libro, per giocare la stessa funzione che, negli Autori presi a modello, tenta ogni volta di esplicarsi nella regolazione di ciò che, nell’essere dotato di parola, fa fallire il rapporto con l’altro sesso.

Secondo l’Autore, che abbia o meno radice nell’odio, ogni affetto è riconducibile all’originario amore assoluto per il Padre.

 

 

 

 

Facebook